Crediti ECM

Tramite questa piattaforma Kassiopea Group Srl Provider standard ECM è in grado di mettere a disposizione degli operatori sanirari le numerose attività formative e congressuali, trasformandole in veri e propri corsi ECM FAD accreditati, permettendo in questo modo di erogare crediti ECM su temi sempre aggiornati.

Cosa è l’Accreditamento di un provider ECM?

L’accreditamento di un Provider ECM è il riconoscimento da parte di un’istituzione pubblica (Commissione Nazionale per la Formazione Continua o Regioni o Province Autonome direttamente o attraverso organismi da questi individuati) che un soggetto è attivo e qualificato nel campo della formazione continua in sanità e che pertanto è abilitato a realizzare attività formative riconosciute idonee per l’ECM individuando ed attribuendo direttamente i crediti ai partecipanti. Le Aziende Sanitarie e gli altri soggetti erogatori di prestazioni sanitarie e socio-sanitarie pubblici o privati ed eventuali enti di formazione a partecipazione prevalentemente pubblica regionale o provinciale, sono accreditate dalle Regioni, Province Autonome o altri enti regionali o provinciali appositamente delegati del territorio di riferimento.

Crediti ECM. In cosa consiste l’Accreditamento di eventi formativi?

L’accreditamento consiste nella assegnazione all’evento di un certo numero di crediti formativi ECM, che sono formalmente riconosciuti ai partecipanti all’evento. È compito degli organizzatori segnalare ai partecipanti il valore dei crediti formativi ECM assegnati dalla Commissione Nazionale e rilasciare agli stessi un attestato apposito. L’attestato deve essere conservato dall’interessato per essere presentato, ai fini della registrazione dei crediti, all’Ordine, Collegio o Associazione professionale secondo le istruzioni che indicherà la Commissione nazionale per la formazione continua.

Crediti  ECM. Requisiti minimi e standard di accreditamento

I requisiti che il provider deve possedere per ottenere e mantenere l’accreditamento riguardano:

  1.  Le caratteristiche del soggetto richiedente;
  2. L’organizzazione generale e le risorse;
  3. La qualità dell’offerta formativa e la gestione del miglioramento della qualità;
  4. L’assenza di conflitto di interesse.

Crediti ECM. Modalità di calcolo della durata di un corso FAD (Formazione a Distanza)

Calcolo del tempo di consultazione. Il calcolo della durata di un corso FAD deve tener conto delle seguenti modalità:

  1. tempo di consultazione;
  2. tempo di approfondimento;
  3. tempo per le esercitazioni pratiche.

Sommando il tempo di consultazione, con quello di approfondimento e quello necessario a eseguire le eventuali esercitazioni pratiche, si ottiene una stima attendibile della durata del corso ECM.

La durata del corso ecm è calcolata in virtù del tempo “fisico” necessario per la lettura, l’ascolto e la visione di tutti i contenuti del corso ecm , escluse le eventuali esercitazioni pratiche. I contenuti del corso FAD si possono suddividere in tre diverse tipologie:

  1. lezioni commentate in audio/video: la durata di queste lezioni coincide con la durata dei rispettivi contenuti audio/video.
  2. lezioni solo testuali: applicando un algoritmo, è possibile calcolare il tempo medio impiegato nella lettura del testo ad alta voce e quindi a stabilire una durata assimilabile a quella di una lezione commentata in audio. Si può adottare una delle formule di calcolo utilizzate dagli speakers professionisti per calcolare il tempo di lettura del testo che viene loro commissionato. Tale formula individua il tempo impiegato per leggere ad alta voce 6000 caratteri (spazi inclusi) con un ritmo “normale”, in un tempo medio di 8 minuti. In base alla difficoltà del testo, alla presenza di parole straniere o altri fattori definiti a priori, il provider può aumentare questo tempo fino ad un massimo di 10 minuti per 6000 caratteri.
  3. tabelle e grafici: è possibile considerare come tempo medio di consultazione per la visualizzazione di un’immagine priva di commento audio 2 minuti. In questo modo si ottiene un criterio univoco di valutazione, qualunque sia la modalità di presentazione dei contenuti scelta, escluse le eventuali esercitazioni pratiche (vedi dopo). Con questa formula, si calcola solo il tempo medio di consultazione, cioè il tempo “fisico” necessario per consultare il corso per intero, senza conseguire obiettivi didattici. Il tempo complessivo necessario per ottenere un reale aggiornamento è sicuramente maggiore: questo valore si può ottenere valutando anche la durata del tempo medio di studio.

Calcolo del tempo di approfondimento. La durata è calcolata in virtù del tempo medio che l’utente impiega a trasformare le nozioni acquisite in reale aggiornamento, attraverso momenti di approfondimento autonomi, ripasso, riletture, consultazione bibliografica, introiezione ed elaborazione dei contenuti etc., operazioni che consentono di tradurre le nuove conoscenze in competenze. Pertanto, si definisce il tempo di approfondimento pari al massimo del 50% rispetto al calcolo di tempo di consultazione.
Calcolo del tempo per le esercitazioni pratiche del corso ECM. La durata è calcolata in virtù del tempo medio di esecuzione di eventuali test intermedi, interpretazione e refertazione di tracciati, lettura ed interazione con immagini, simulazioni etc. Per il calcolo del tempo medio di svolgimento dell’esercitazione (variabile troppo dipendente dal grado di complessità dell’esercizio proposto e come tale difficilmente calcolabile con soddisfacente approssimazione tramite algoritmi predisposti) il provider dovrà identificare:

  1. il numero complessivo delle esercitazioni pratiche contenute nel corso;
  2. il tempo complessivo stimato dal provider per l’esecuzione di tutte le esercitazioni.

Crediti  ECM. Formazione sul campo

  • La Formazione Sul Campo (FSC), si caratterizza per il luogo di svolgimento e per il tipo di attività. A differenza della formazione Residenziale (RES) la specificità dell’evento di FSC è l’ambito in cui la formazione viene erogata: la caratteristica fondamentale infatti è quella di effettuare formazione nel contesto lavorativo del discente o nel suo ambito, la formazione può portare a replicare/simulare attività o comportamenti, da mettere a frutto nell’esercizio dell’attività lavorativa.
  • Le attività di Formazione Sul Campo (FSC) possono essere erogate dai provider che gestiscono strutture sanitarie (o stabulari) che possono ottenere l’accreditamento attraverso la presentazione di una specifica dichiarazione di possesso delle strutture adeguate per le attività descritte nei ‘Criteri di assegnazione dei crediti’, o possono essere erogate da provider che non sono in possesso di strutture adatte a questo tipo di formazione, grazie alla stipula di appositi contratti/convenzioni con soggetti che invece dispongono di tali strutture.
  • Oltre alle sopracitate strutture, le attività di Formazione Sul Campo possono essere erogate nei luoghi di lavoro dove vengono svolte attività professionali individuali tipiche dei liberi professionisti. Anche in questi casi è necessario produrre dichiarazione o contratto/convenzione dove emerga il possesso/requisito di tali ambienti dove realizzare l’attività proposta.
  • Lo scopo dello svolgimento delle attività formative di FSC è quello di innalzare la professionalità individuale, o a seconda dei casi, dell’intero gruppo di lavoro e migliorare le competenze dei professionisti e la qualità e sicurezza dell’assistenza, affinché quanto sia appreso possa essere immediatamente messo a frutto nell’esercizio professionale o nel contesto organizzativo.
  • L’erogazione di queste attività di formazione, deve avvenire con lo scopo di creare un rapporto di stretta collaborazione tra il discente e il docente/tutor, il livello di interattività da raggiungere è elevato, pertanto la proporzione tra discenti e tutor/docenti dovrà sempre essere limitata così da garantire la massimizzazione dell’impatto formativo sul partecipante.
  • Le attività di Formazione Sul Campo devono essere frutto di validazione/approvazione del Comitato Scientifico del Provider ECM che dovrà procedere ad individuare l’obiettivo finale (anche quando proposto dal Responsabile scientifico dell’evento – o della formazione) che l’attività si pone nell’ambito delle ricadute professionali e del miglioramento delle pratiche quotidiane; dovrà essere stimata la durata prevista che porterà ad un’erogazione secondo quanto previsto dai ‘Criteri di assegnazione dei crediti’ e la platea di riferimento.
  • Ogni evento di Formazione Sul Campo, termina con un ‘Rapporto conclusivo’, che viene stilato e firmato dal Responsabile Scientifico dell’evento o Responsabile del progetto, e dovrà riportare in dettaglio specifiche analisi sulle partecipazioni dei discenti, analisi sui dati frutto dell’aggregazione delle schede di valutazione della qualità percepita dei discenti, e analisi dei risultati ottenuti dai discenti a seguito dello svolgimento delle prove di verifica dell’apprendimento.

In merito al raggiungimento degli obiettivi formativi da parte dei discenti e quindi dei crediti ECM, è necessario che venga evidenziato quali aspetti sono stati migliorati e quali risultati sono stati ottenuti.
A tal proposito è possibile mettere a confronto i risultati ottenuti al termine dell’evento, con la situazione riscontrata all’inizio dell’attività formativa.

Crediti  ECM. Formazione a distanza

La Formazione A Distanza (FAD), è una tipologia formativa ECM in cui le attività vengono effettuate da discenti localizzati in sedi diverse da quelle in cui opera il docente/formatore.

SEDI
Le sedi di svolgimento sono molteplici, la FAD non richiede luoghi prestabiliti, la scelta di dove fruire dei contenuti è del discente.

CARATTERISTICHE
I tempi di fruizione sono scelti tipicamente dai discenti (diacronicità o asincronicità dell’utilizzo), in altri casi invece sono prestabiliti (sincronicità); la fruizione della FAD avviene individualmente, tuttavia possono essere previste attività di tutoraggio, e attività di interazione tra i discenti, in appositi ambienti di collaborazione dove poter interagire, scambiare opinioni/esperienze etc.

RIPETIBILITA
La caratteristica tipicizzante della FAD e quindi anche di quella applicata al conseguimento dei crediti ECM, è quella di poter ripetere la fruizione dei contenuti. Questo avviene attraverso i materiali durevoli (cartacei, audio, video, informatici, elettronici, multimediali) che consentono la ripetitività illimitata della fruizione in tempi e luoghi diversi.

Chiama
Corsi ecm fad

Iscriviti alla Newsletter

Resta aggiornato sulle nuove offerte formative ECM in E-Learning. Ti invieremo solo notizie utili alla tua professione

Controlla la tua email per confermare l'iscrizione. Grazie!

Share This